mercoledì 25 Novembre 2020
Visioni Sarde 2020

VISIONI SARDE [RINVIATO]

ATTENZIONE: L’EVENTO È RINVIATO A DATA DA DESTINARSI in applicazione del decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri (Dpcm) sulle misure per il contrasto alla diffusione del coronavirus.
A Bologna va di scena la Sardegna con i suoi migliori artisti cinematografici!
 
Martedì 3 Marzo 2020 presso il Cinema Lumière, avrà luogo la settima edizione di “Visioni Sarde” nell’ambito della 26^ edizione del festival “Visioni Italiane”. Forte del grande successo delle edizioni precedenti e del sostegno dalla Fondazione Sardegna Film Commission, si rinnova quindi anche quest’anno l’appuntamento d’inizio marzo con il migliore cinema in forma breve prodotto nell’isola.
 
Nella serata, a partire dalle ore 17:30, saranno proiettati e premiati i film finalisti del concorso – selezionati dagli esperti della Cineteca di Bologna.
 
 

► I FINALISTI

DAKOTA DYNAMITE (Italia / 2019) di Valerio Burli (8′)
Nel 1992, una bambina in vacanza in Sardegna viene rapita dall’Anonima Sequestri. Cercherà l’aiuto della sua eroina di fumetti western preferita.
 
DESTINO (Italia / 2019) di Bonifacio Angius (19’59”)
Una giornata dove il vuoto, la superstizione, l’angoscia e la paura, avranno le conferme che un uomo senza qualità stava cercando da tempo.
 
FOGU (Italia / 2019) di Alberta Raccis (8′)
Sacro e profano, riti e feste religiose che si intrecciano con il rito quotidiano del cibo. Fuoco per preparare, fuoco per purificare.
 
FRAGMENTA (Italia / 2019) di Angelica Demurtas (3′)
Realizzato mediante l’utilizzo di filmati d’archivio, il film simboleggia la forza dell’immaginazione e la trasmissione della memoria emotiva e familiare nel passaggio generazionale.
 
GABRIEL (Italia/ 2019) di Enrico Pau (12′)
Gabriel si è perso nel freddo. In mezzo ai boschi pieni di neve e di bellezza, la sua mente è affollata di dubbi. Deve trovare la strada che porta alla casa di Maria e nel cammino incontra un vecchio che non può aiutarlo.
 
L’ABBRACCIO (Italia/ 2019) di Simone Paderi (5′)
Marina racconta la propria esperienza lavorativa: seduta su un divano, non senza difficoltà, cerca di ricordare il passato. Ma il racconto sfocia nell’emozione, un’emozione troppo forte per essere trattenuta.
 
LASCIAMI ANDARE (Italia / 2019) di Roberto Carta (16′)
Venanzio spera che il latitante Antonello lo faccia diventare un bandito temuto e rispettato come lui. Ma qualcosa va storto perché Antonello, per colpa dell’isolamento e della passione per l’astronomia, perde la testa: pensa di essere in contatto con gli alieni e una notte scappa.
 
VALERIO (Italia / 2019) di Gianni Cesaraccio (15′)
Valerio è una carogna. Vive di espedienti, sotterfugi, è estraneo al figlio e alla famiglia rimasta. Quando scopre che è il compleanno della nipote, farle un bel regalo sembra la sua unica aspirazione. Una carogna, però, resta sempre tale.
 

► PROGRAMMA

 
Dopo le proiezioni si terrà la cerimonia di premiazione con la consegna dei seguenti riconoscimenti:
 
▷ PREMIO GIURIA SENIOR: 1.000 €
▷ PREMIO GIURIA GIOVANI: 500 €
 
Tutti i soci e gli amici del Circolo Sardegna sono invitati a partecipare alla manifestazione.
► TARIFFE

Accredito (valido per Visioni Italiane dal 3 all’8 marzo): 15,00 € (10,00 € per i possessori della Card Cultura)
Biglietto giornaliero: 5,00 €
Ridotto: 4,00 €
Riduzioni: Amici e Sostenitori della Cineteca, Tessera Arci, Studenti universitari, Bottega Finzioni, Gender Bender, Card Musei Metropolitani, Associazione Hamelin

 
****
A seguire, alle ore 20:00, Evento speciale. Anteprima.
 
L’AGNELLO (Italia 2019) di Mario Piredda (97′)
L'agnello - Mario Piredda
Anita ha diciassette anni e vive da sola con suo padre Jacopo, che è malato di leucemia e avrebbe bisogno di un trapianto con urgenza. I tempi d’attesa per la ricerca di un donatore sono troppo lunghi rispetto al progredire della malattia, e anche se i parenti hanno più probabilità di essere compatibili, non lo sono né Anita né suo nonno Tonino – un vecchio pastore che vive sull’altopiano. Jacopo ha un solo fratello, Gaetano, che vive dall’altra parte dell’isola. I due non si parlano da anni a causa di un feroce litigio che non sembrano intenzionati a dimenticare. Con l’aiuto del nonno, ad Anita non resta che presentarsi a casa dello zio, determinata a ricucire gli strappi del passato, pur di convincerlo a fare le analisi che potrebbero salvare la vita di suo padre.
ATTENZIONE: L’EVENTO È RINVIATO A DATA DA DESTINARSI in applicazione del decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri (Dpcm) sulle misure per il contrasto alla diffusione del coronavirus.

Data

03 Mar 2020

Ora

17:30 - 23:00

Costo

Giornaliero: 5 € - Ridotto: 4 €

Altre Info

Evento Facebook
Cineteca di Bologna

Luogo

Cineteca di Bologna
Via Azzo Gardino, 65, 40122 Bologna
Circolo Sardegna

Organizzatore

Circolo Sardegna
QR Code