sabato 20 Aprile 2024
Sa Die | II Edizione
Materia Oscura

MATERIA OSCURA – Doc | SA DIE

Il racconto di una zona di guerra in tempo di pace. Tra montagne e mare, passato e presente, una “guerra immaginaria” che sembra non aver fine.

Materia Oscura è un film documentario del 2013 diretto da Massimo D’Anolfi e Martina Parenti. Tema del documentario è quello degli esperimenti bellici delle forze armate italiane nel territorio del poligono sperimentale di Salto di Quirra in Sardegna e le conseguenze sugli abitanti e sul luogo.

Materia Oscura

È vincitore del premio Corso Salani 2012 con la motivazione di “un progetto che si propone di raccontare una realtà italiana poco esplorata, evidenziando il rapporto tra sperimentazione bellica e natura, anche tramite preziosi materiali d’archivio”.

Il documentario

Il poligono del Salto di Quirra è un poligono dell’esercito italiano per esperimenti bellici, costituito nel 1956 e situato in Sardegna nelle province di Cagliari e di Nuoro. Strutturato in tre parti, il film offre filmati di esperimenti missilistici tratti dall’archivio del poligono e segue il lavoro quotidiano di un geologo e di due allevatori, abitanti della zona.

I dialoghi sono quasi del tutto assenti ed il film è principalmente incentrato nelle immagini ad alto impatto fotografico ed emotivo. Mentre il geologo indaga sull’inquinamento causato dalle sperimentazioni militari, i due allevatori sono ripresi nel lavoro con gli animali e nelle loro difficoltà nel gestire un vitello menomato e/o malformato, che nonostante le cure morirà su un giaciglio di paglia senza spiegazioni.

Materia Oscura

Il film si conclude con la ripresa di test missilistici notturni, a ricordare che il poligono del Salto di Quirra è il più grande d’Europa e dal 1956 continua a sperimentare nuove armi, in un luogo di pace a scapito degli abitanti.[2] Nel 2011 infatti, alcuni bersagli del poligono sono stati posti sotto sequestro, con ipotesi di reato a causa di insorgenza in proporzioni insolite di linfomi, leucemie, malformazioni e altre patologie tra i militari, lavoratori civili della base, pastori concessionari del pascolo nell’area del poligono e civili abitanti nei centri vicini.

Regia

D’Anolfi / Parenti

D’Anolfi / Parenti

Massimo D’Anolfi e Martina Parenti nel 2007 hanno realizzato insieme I promessi sposi, presentato al Festival di Locarno in ‘Ici & Ailleurs’ e premiato al Festival dei popoli di Firenze e a Filmmaker Film Festival a Milano. Nel 2009 Grandi speranze è stato anch’esso presentato al festival di Locarno in anteprima mondiale in ‘Ici & Ailleurs’. Nel 2011 Il Castello, selezionato in tantissimi festival internazionali (Cinema du reel, Nyon; Hot Docs, Toronto; EIDF, Seoul; RIDM, Montreal; etc…), è stato premiato agli Hot Docs, Toronto con il Premio Speciale della Giuria e agli EIDF, Seoul con lo stesso riconoscimento, agli IDA Awards in Los Angeles con il Premio per la miglior Fotografia, al Torino Film Festival con il Premio Speciale della Giuria Italiana.doc e con Premio Avanti e in molti altri festival ancora. Nel 2013 Materia Oscura vince il Premio Corso Salani per il Miglior Work in Progress, viene presentato alla Berlinale (Forum) e inizia un lungo percorso festivaliero, ricevendo diversi riconoscimenti. Nel 2015 L’Infinita Fabbrica del Duomo viene presentato in anteprima al Festival di Locarno e successivamente distribuito da Lab80. Nel 2016 Spira Mirabilis viene presentato in anteprima in concorso al Festival di Venezia 73. E’ distribuito in Italia da IWonder e all’estero da The Match Factory. Blu (2018), co-prodotto con Rai Cinema è stato presentato in anteprima mondiale al Festival di Venezia 75. Guerra e pace (2020) co-prodotto da Montmorency Film con Rai Cinema e con la società di produzione Svizzera Lomotion è stato presentato nel Concorso Orizzonti del Festival di Venezia 77 e nel concorso di IDFA 2020.

Note di regia

Materia oscura è un film sulla devastante convivenza tra gli elementi della natura – uomini compresi – e la “fabbrica della guerra”. 

Siamo dentro il Poligono Sperimentale del Salto di Quirra, nel cuore dell’Europa e tra queste montagne e in questo mare a sparare i propri missili sono venuti tutti: nazioni e aziende, pubblico e privati, militari e civili.

E adesso l’aria, il mare, la terra, le piante, gli animali, le persone, il cibo di questo angolo di mondo sono profondamente compromessi.

Il nostro è un film d’osservazione: la telecamera puntata su ciò che accade davanti ai nostri occhi e le nostre orecchie. Il racconto procede secondo una struttura narrativa che combina pensiero razionale ed emotivo per dare vita a un affresco poetico che, anche grazie all’archivio dei militari, mostra le responsabilità che gli uomini hanno nei confronti degli spazi in cui vivono, transitano o di cui sono semplicemente ospiti passeggeri.

Abbiamo tentato di fare un film che esplorasse l’invisibile e l’impossibile: l’invisibile di una minaccia mortale non ancora riconosciuta scientificamente e l’impossibile di un luogo inviolato in nome della ragion di stato.

Materia oscura, attraverso una scrittura flessibile, plurale, che non teme deviazioni, brusche interruzioni, esplosioni e improvvise contrazioni, mostra un luogo dove la vita sembra non valere nulla.

MATERIA OSCURA

Regia: Massimo D’Anolfi, Martina Parenti
Anno di produzione: 2013
Durata: 80′
Produzione: Montmorency Film; in collaborazione con Rai Cinema

Data

27 Apr 2024

Ora

17:00

Luogo

Circolo Sardegna Bologna
Circolo Sardegna Bologna
Via L. Berti 2/10, Bologna
Format

Organizzatore

Casa di Quartiere Saffi
Casa di Quartiere Saffi
Sito web
https://www.facebook.com/profile.php?id=61551879993865

Altri Organizzatori

Circolo Sardegna
Circolo Sardegna