Costruire una rete di promozione e commercializzazione del prodotto sardo di qualità, rimodernando la funzione dei circoli e degli spacci, costruendo campagne promozionali con “giornate del prodotto sardo”, istituendo un centro nazionale con un sistema di e-commerce; motivando e preparando una rete di volontari esperti del prodotto – a livello di ciascun circolo – con un lavoro seminariale, mettendo in rete i ristoratori sardi e facendo una guida degli imprenditori della ristorazione.

Mentre si sta affievolendo l’attuale funzione degli spacci dei circoli, e il mercato viceversa richiede prodotti sardi di qualità, occorre attualizzare la presenza dei circoli, con forme nuove e prodotti innovativi.

Si possono aprire nuovi canali. Si manterranno i rapporti dei circoli con i territori, aiutando l’economia sarda. Si rinnova un servizio ad un’utenza allargata. Si rafforza il rapporto circoli / comunità sarda / comunità locale. Si fidelizzano i soci. Si valorizza e mette in rapporto tutta la filiera: agricoltura / prodotti / agroindustria / enogastronomia / ristorazione.

1)    ATTIVITÀ PREPARATORIE

I lavori preparatori consistono negli incontri con agenzie regionali, consorzi e imprese.

Soggetti Coinvolti – Agenzie Regionali (Sardegna Promozione – Laore Sardegna) / Consorzi e Imprese (Consorzi / Cantine / Caseifici / Imprese) – Associazioni di Categoria (Coldiretti; CIA – Confederazione Italiana Agricoltori).

2)    ATTIVITA’ DEL PROGETTO

A)    WORKSHOP / SEMINARIO TRA OPERATORI ECONOMICI E I CIRCOLI

Finalità: Preparare dirigenti e volontari dei circoli fornendo elementi di conoscenza relativi al territorio, al prodotto ed al mercato in maniera sinergica.

Attività previste:

Gli incontri con esperti del mercato dei prodotti sardi sono rivolti a volontari e dirigenti dei circoli. Vendere prodotti sardi ai soci negli spacci è una nostra vecchia competenza, utile e importante anche oggi; ma impostare campagne promozionali sui prodotti richiede livelli minimi di conoscenza e mentalità nuovi. Come esperti saranno chiamati funzionari degli Enti Strumentali / Docenti delle Università della Sardegna ed esperti dei territori.

B) CAMPAGNA DI PROMOZIONE – GIORNATE DEL PRODOTTO SARDO DEI CIRCOLI

Creazione di un marchio e un’immagine coordinata.

Sperimentazione di una modalità innovativa di promozione nazionale della Sardegna unendo prodotti tipici, territorio, turismo;

Predisposizione di materiale pubblicitario: dépliant specifici su prodotti e territori, con la segnalazione delle eccellenze di interesse turistico e con le indicazioni sull’accoglienza in primis B & B e agriturismo

Materiale informativo

Affitto di spazi e strutture per la promozione e la vendita dei prodotti, utilizzando, dove è possibile, la collaborazione dei distributori e dei fornitori attuali e le loro esperienze di fiere e mercati.

C)   CENTRO NAZIONALE PROMOZIONE E ACQUISTO

Il Centro Nazionale è previsto in provincia di Milano perché è il mercato più importante di prodotti sardi in Italia. A Milano nel 2015 ci sarà l’EXPO che si intitola “Nutrire il pianeta – Energia per la Vita”.

Nella sede opereranno i responsabili del progetto, un ufficio di segreteria / call center, un ufficio di marketing e di e-commerce.

D)   PIATTAFORMA E-COMMERCE E INDIRIZZARIO INFORMATIVO

Costruzione di un sito di e-commerce.

Acquisto iniziale di spazi, in buona posizione ed evidenza, nei motori di ricerca.

Costruzione di un indirizzario e-mail capace di unire gli indirizzi dei circoli, di acquisire altri indirizzari riguardanti la più ampia comunità sarda, e raggiungere le comunità dei turisti abituali verso la Sardegna, che sono i migliori consumatori di prodotti sardi.

Questo canale si affiancherà alla fornitura e allo spaccio tradizionale dei circoli, i quali a loro volta potranno servirsi delle prenotazioni via e-mail.

E)   GUIDA RISTORATORI SARDI

Ricerca sui sardi emigrati imprenditori nel settore della ristorazione per arrivare alla pubblicazione finale di una guida sia cartacea che informatica. Rilevazione diretta delle informazioni e le interviste sul campo su 250/300 operatori – ristoratori.

Stampa di una guida (5000 copie) che contenga le informazioni raccolte con descrizione di “piatti e prodotti”.